Test medicina 2021

By in
2661
Test medicina 2021

Per migliaia di aspiranti medici quella di domani, venerdì tre settembre, sarà una giornata importantissima. In tutta Italia, infatti, si svolgeranno le prove di ingresso alla facoltà di Medicina, tanto temute quanto attese. Quest’anno sono previste varie novità, legate anche all’emergenza sanitaria. Per accedere alle sedi d’esame, infatti, sarà obbligatorio esibire il Green Pass: la certificazione sarà controllata via app prima dell’ingresso in aula di ciascun partecipante al test. Gli esaminandi, inoltre, dovranno portare con sé l’autodichiarazione Covid, scaricabile dal sito Universitaly (la stessa utilizzata per l’iscrizione alla prova). Una volta stampato e compilato, il documento dovrà essere consegnato il giorno della prova, pena l’esclusione dal test. Con l’autodichiarazione Covid, il partecipante all’esame certifica di conoscere le norme anti-Covid, di non essere in quarantena, di non avere i sintomi della malattia, di non aver avuto contatti stretti con un malato e di essere in possesso del Green Pass. Per partecipare al test sarà anche obbligatorio indossare una mascherina FFP2.

In quali circostanze si potrebbe essere esclusi dal test?

Consulcesi spiega che non verrà fatto uno strappo alla regola per nessuno. Chiunque si presenterà senza i documenti richiesti o la mascherina FFP2 sarà escluso dall’esame. “Inoltre, salvo certificazione medica che lo prescriva, non si potrà mangiare durante la prova, ma solo bere con bevande in dotazione o fornite dall’Università”. Per evitare di essere esclusi dalla prova, gli esaminandi devono fare attenzione ad alcune procedure: posare telefono, calcolatrice e qualsiasi dispositivo di calcolo, non firmare o fare segni di riconoscimento sul modulo delle risposte, accertarsi della corrispondenza dei codici alfanumerici presenti sulle etichette e segnalare le eventuali mancanze nel plico.

Quanti sono i posti disponibili?

In base a quanto riferito dal Mur, i posti messi a bando per il test di medicina 2021 sono in totale 14.020, in crescita del 7% rispetto al 2020 e del 21% rispetto al 2019. Questo numero si riferisce all’immatricolazione alla laurea magistrale a ciclo unico in medicina e chirurgia per i candidati dei Paesi Ue e non Ue residenti in Italia. Ci sono, inoltre, 1.077 posti sono riservati ai candidati dei Paesi non Ue residenti all’estero. Per quanto riguarda medicina veterinaria i posti disponibili sono 877, mentre per odontoiatria e protesi dentaria ne sono stati riservati 1.253. (fonte Sky tg24)

E se il test non dovesse andare bene? Non tutto è perduto con Eurouniversity, la società italiana specializzata nel settore formativo ed universitario, potrai iscriverti nelle migliori università straniere: in Spagna, Romania e Bulgaria accedendovi senza test.

Per informazioni sull’iscrizione ad un’università estera, affidarsi ad Eurouniversity è la soluzione più semplice e veloce.

L’appuntamento con il tuo futuro, è ora! Contattaci.

54321
(0 votes. Average 0 of 5)
Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *