Messa a disposizione docenti: abilitati e specializzati hanno la precedenza

By in
1993
Messa a disposizione docenti: abilitati e specializzati hanno la precedenza

Con l’anno scolastico 2021/2022 appena avviato, sono numerosi gli aspiranti docenti italiano che stanno pensando di inviare alle scuole di una sola provincia la domanda di messa a disposizione.

Una delle condizioni principali per potere inviare la domanda di messa a disposizione, per quanto già disposto dalla nota ministeriale n. 25089 del 6 agosto 2021, è quella di non essere inserito in nessuna graduatoria provinciale e di Istituto per le supplenze. A presentarla, dunque, potranno essere solo i docenti che non risultino iscritti in alcuna graduatoria provinciale e di istituto. Inoltre le domande possono essere presentate per una sola provincia.

Il docente inserito, a qualsiasi titolo, in una graduatoria GPS di I o II fascia, non può presentare istanza di messa a disposizione per la medesima provincia in cui è inserito nelle graduatorie provinciali per le supplenze o anche per altra provincia. La nota ministeriale per le supplenze del 6 agosto 2021, inibisce la possibilità di presentare istanza di MAD a chiunque sia presente in graduatorie provinciali o di Istituto per le supplenze.

Ovvio che, anche per le MAD, gli abilitati o specializzati hanno precedenza sui non abilitati e non specializzati. Dunque è come se ci fossero due fasce virtuali. I dirigenti scolastici daranno precedenza ai docenti abilitati e ai docenti specializzati.

Abilitarsi all’insegnamento resta quindi una condizione indispensabile, e in quest’ottica Eurouniversity, la società italiana specializzata nel settore formativo ed universitario, è la soluzione giusta.

Potrai iscriverti nelle migliori università straniere: in Spagna, Romania e Bulgaria accedendovi senza test.

Per informazioni sull’iscrizione ad un’università estera, affidarsi ad Eurouniversity è la soluzione più semplice e veloce.

L’appuntamento con il tuo futuro, è ora! Contattaci.

54321
(0 votes. Average 0 of 5)
Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *