Annullati rigetti del Miur per due specializzati al sostegno in Romania: ecco la sentenza

By in ,
4677
Annullati rigetti del Miur per due specializzati al sostegno in Romania: ecco la sentenza

Come se ce ne fosse ancora bisogno, arriva l’ennesima sentenza di conferma: specializzarsi al sostegno all’estero equivale a farlo in Italia. A confermarlo è stata la III° Sezione BIS del TAR Lazio n°4325 /2021, con l’esito della udienza del 13 aprile 2021 , con cui ha accolto il ricorso a favore di due specializzati sul sostegno in Romania su classe di concorso ADSS.

Lo scopo del ricorso era l’accertamento del diritto al riconoscimento in Italia del percorso professionale conseguito in Romania finalizzato all’insegnamento sul sostegno, sulla base delle certificazioni rilasciate dal Ministero della Educazione Nazionale Romeno, in ottemperanza all’art.13 co.1 lett.b) della Direttiva n.36/2005 e agli art.16-22 del titolo III “libertà di stabilimento” del D.Lgs.n.206/2007 attuativo della direttiva comunitaria n. 36/2005 e n.55/2013, per le classi di concorso sostegno ADSS.

Il tribunale ha accorto il ricorso specificando che:

– non appare contestato che il ricorrente è in possesso sia del titolo di studio conseguito in Italia sia dell’abilitazione all’insegnamento conseguita in Romania;

– il richiesto riconoscimento dell’operatività di quest’ultimo in Italia viene negato dal Ministero sulla scorta della valutazione delle autorità rumene, le quali escludono il riconoscimento delle qualifiche professionali per coloro che non hanno conseguito il titolo di studio in Romania.

Specializzarsi al sostegno all’estero, dunque, è la scelta giusta da fare con EuroUniversity!

PIANO DI STUDI
EuroUniversity effettuerà con l’università uno studio di riconoscimento del percorso di studi dello studente, informandolo su quali e quante delle suddette materia dovrà sostenere per il conseguimento della laurea spagnola.
EuroUniversity garantirà il piano di studi erogato dall’università estera, con i medesimi contenuti, crediti e ore di tirocinio equiparate a quelle del percorso italiano. Questo tipo di scelta è dettata dal principio in base secondo il quale in sede di riconoscimento è necessario avere una formazione accademica quanto più simile a quella della nazione nella quale si chiede l’inserimento.

Perché aspettare dunque? Specializzati al sostegno all’estero! L’appuntamento con il tuo futuro, è ora! Contattaci.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *