Abilitazione all’estero, il titolo è valido integralmente: il Tar annulla le 'misure compensative'

By in
2490
Abilitazione all’estero, il titolo è valido integralmente: il Tar annulla le 'misure compensative'

Qualche giorno fa i giudici del TAR del Lazio hanno accolto le motivazioni presentate a margine di un ricorso con il quale sono state impugnate le disposizioni del Ministero dell’Istruzione, con le quali l’amministrazione disponeva ulteriori misure compensative atte al riconoscimento del titolo per l’insegnamento conseguito in Romania.

Il docente, abilitato presso un Ateneo rumeno, nei mesi scorsi aveva ricevuto sentenza di riconoscimento del titolo con cui poteva esercitare la professione. A seguito del riconoscimento “a pieno titolo” da parte del TAR del Lazio il Ministero dell’istruzione recependo le disposizioni emesse dai giudici del tribunale amministrativo disponeva quale misura integrativa la necessità di un ulteriore percorso formativo identificandone i contenuti quali “misure compensative”.

Tra le motivazioni addotte dai giudici del tribunale amministrativo del Lazio si legge che “La formazione attestata dal conseguimento dei Nivel in Romania determini la non sovrapponibilità assoluta del percorso formativo straniero con quello nazionale, basandosi sull’asserita generica descrizione dei moduli frequentati e sulla presenza di contenuti per lo più riferibili all’ambito psico-pedagogico rispetto alla disciplina da insegnarsi in Italia”.

L’abilitazione all’estero, dunque, resta una strada sicura per arrivare pronto all’appuntamento con il mondo del lavoro.

Con Eurouniversity potrai iscriverti nelle migliori università straniere: in Spagna, Romania e Bulgaria accedendovi senza test.

Per informazioni sull’iscrizione ad un’università estera, affidarsi ad Eurouniversity è la soluzione più semplice e veloce.

L’appuntamento con il tuo futuro, è ora! Contattaci.

54321
(0 votes. Average 0 of 5)
Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *