Il sistema scolastico e la PA hanno bisogno di nuove figure professionali, questo è il risultato di anni di immobilismo sul piano delle assunzioni, ma è anche la risposta organica della PA a pensioni di vecchiaia, opzione donna, anticipate e quota 100, si calcolano circa 500mila pensionamenti nell’arco di 3/4 anni, uscite che dovranno essere sopperite grazie allo sblocco del turn over. Il rapporto pubblico/privati in Italia è di 13 a 100, in Francia 20 a 100. Se si vuole raggiungere le dotazioni organiche necessarie nella PA si devono assumere oltre oltre 250 mila persone.

L’attuale Governo deve fronteggiare la grave carenza di docenti, infatti si è anche anticipato l’avvio del concorso per Infanzia e Primaria mettendo in ballo 17mila posti, in più si aggiunge  un nuovo concorso per assumere docenti nella secondaria di I e II grado, con 50mila posti pronti ad essere occupati e 40mila posti messi a bando per specializzare docenti di sostegno.

Il Ministro Bussetti : “Sono felicissimo dei nostri docenti ma in questo momento mancano e dobbiamo correre ai ripari: è il momento del reclutamento, Il grosso delle immissioni in ruolo – ricorda Bussetti – è avvenuto alla fine degli anni Settanta e agli inizi degli Ottanta, quindi molti di loro stanno raggiungendo la fine della carriera. Abbiamo bisogno di un nuovo reclutamento”.

Continua il Ministro: “Faremo un concorso per l’infanzia e la scuola primaria per 17 mila posti, per la secondaria di primo e secondo grado di quasi 50mila, attiveremo in tre anni 40mila posti per il sostegno e chiuderemo la falla dei dirigenti scolastici”.

Ma il problema rimarrà costante perché si parte già da ora con un alto numero di posti scoperti, 100mila per i docenti di cui la metà di sostegno. Tra le 10 mila e le 20 mila per il personale Ata. Oltre 2 mila presidi e Direttori dei servizi generali e amministrativi.

Quindi i vincitori dei futuri concorsi, serviranno solo a coprire i vuoti attuali. Si profila un periodo di cambiamento radicale nel sistema scuola italiano, che sicuramente avraà bisogno di nuova linfa e ulteriori assunzioni.

 

Utilizza il modulo "Richiesta Informazioni" presente in questa pagina, compilando tutti i suoi campi. Verrai ricontattata/o , senza impegno, da un nostro esperto nel più breve tempo possibile.